L’esperienza di AILD a Illuminotronica 2016

La partecipazione di AILD ad Illuminotronica è stata una delle tappe fondamentali del percorso associativo verso la corretta interpretazione della professione del Lighting Designer.
Durante il primo della tre giorni padovana, AILD è stata la protagonista di un incontro di Orientamento che ha ospitato un discreto numero di partecipanti di differente estrazione, a testimonianza del fatto che la professione del Lighting Designer va ben spiegata e capita in quanto non si tratta di un mestiere che può essere imparato da chiunque e in modo "meccanico", ma parte da una base artistica imprescindibile.

20161007_135922

L’incontro si è svolto in due fasi. Durante la prima parte, condotta dal Presidente dell'Associazione Patrizia De Masi, sono stati illustrati i requisiti fondamentali per comprendere innanzitutto se si è idonei per questa professione e successivamente per affrontare in modo corretto il mondo del lighting come l’importanza di una vera motivazione, di una formazione di base, l’utilità dell’esperienza diretta, un aggiornamento costante, l’importanza di lavorare in sicurezza, dell’inventiva e dell’autostima, il codice comportamentale e l'importanza di fare rete.

20161006_110627

Nella seconda parte, dedicata invece al confronto diretto tra neofiti e professionisti, sono state affrontati dubbi e curiosità espressi dai partecipanti. Patrizia De Masi (LD - Presidente AILD), Lorenzo Bruscaglioni (LD - Associato AILD) e Walter Lutzu (LD - Coordinatore AILD) hanno preso spunto dalle domande dei partecipanti per approfondire molti aspetti - per molti ignoti - di questa particolare professione, insistendo più volte sull'aspetto artistico e sottolineando l'importanza della creatività al di la del livello di conoscenza degli strumenti del Lighting Designer.

AILD è stata invitata alla fase finale della quarta edizione del premio Codega, promosso da Assodel (Associazione Italiana Distretti Elettronica) con il patrocinio di APIL (Associazione Italiana Professionisti della Illuminazione) e ambientato nella splendida cornice del museo Peggy Guggenheim. Insomma una serata tra opere d'arte di inestimabile valore e bellezza, con al centro dell'attenzione opere illuminotecniche provenienti da ogni parte del mondo.
Il Premio Codega è un riconoscimento internazionale dedicato ai professionisti della luce, alle soluzioni e alle realizzazioni di eccellenza basate su un uso intelligente e integrato della tecnologia LED con particolare riferimento al settore Contract/Commercial (retail, hotel, locali, edifici pubblici, musei, chiese ecc).

illuminotronica-2016-86

I Vincitori dell'edizione 2016 del Premio Codega

Ecco i vincitori dell'edizione 2016:

  • Categoria Lighting Design, primo premio: Museo del Duomo di Firenze di Studio Massimo Iarussi
  • Categoria Lighting Design, secondo premio: BOLON eyewear, Shangay di Pfarrè Lighting Design
  • Categoria Lighting Design, terzo premio: Dreamy SPA, Sarajevo di Simone Micheli Architect
  • Categoria Lighting Design, menzione speciale: Avila Nightscape di Aureolighting Lighting Design
  • Categoria LED Solution, primo premio: Moonflower di Linea Light Group
  • Categoria LED Solution, secondo premio: Acqua di Cini & Nils wg

La giuria era composta da Massimo Malaguti - Direttore UNI Veneto, Domenico Caserta - Presidente Assodel, Cinzia Ferrara - Presidente uscente di APIL, Maurizio Rossi - Direttore del Master di Lighting Design del Politecnico di Milano, Fabio Peron - Docente università Università Iuav di Venezia, Stefano Catucci - Direttore Master di Lighting Design dell'Università Sapienza di Roma, Paul James - Direttore Mondo Arc e Gary Kibblewhite - Past President IDEA.

Insomma una tre giorni ben confezionata da Assodel e Tecnoimprese, in cui, come non spesso accade nelle fiere, è stato dato un giusto equilibrio di visibilità tra esposizione, formazione e convegni. Tre aspetti che spesso non vengono messi sullo stesso piano, e che fanno di questo appuntamento annuale non solo un luogo in cui vedere da vicino tendenze e tecnologie, ma dal quale è possibile portarsi a casa un ricco bagaglio di conoscenze, nuove opportunità professionali e qualcosa in più da mettere in pratica subito.

Anche questa esperienza, caratterizzata dai principi fondamentali di condivisione e fare rete, comuni tra AILD e Tecnoimprese, ha gettato le basi per importanti iniziative che vedranno queste due realtá collaborare insieme nel corso del prossimo anno. Stay tuned!

I commenti sono chiusi

Back To Top